Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comAstronomiaPiccoli scienziati crescono

Piccoli scienziati crescono

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il 30 giugno a Bologna l'ASI premia i vincitori del concorso “Immaginiamo un Universo diverso?”

Suggerisci agli astronauti un nuovo esperimento scientifico sulla Stazione Spaziale Internazionale e potrai vincere un viaggio in un vero centro spaziale negli Stati Uniti. È questa la sfida che l’ASI in collaborazione con Comune di Bologna e il Club Zonta ha lanciato agli studenti delle classi di quarta e quinta elementare del capoluogo emiliano.

Il concorso a premi, intitolato “Immaginiamo un Universo diverso?”, si rivolge direttamente ai più piccoli e li invita a fare quello che a loro viene più naturale: viaggiare con la fantasia. Chiudere gli occhi, sognare di trovarsi lassù, in orbita nella casa spaziale, e inventare un esperimento che gli scienziati non hanno ancora pensato.
 
All’iniziativa hanno partecipato 72 classi del comune di Bologna. Centinaia gli elaborati esaminati dalla Commissione giudicatrice. I vincitori del concorso saranno premiati il 30 giugno dal sub commissario dell’ASI, Piero Benvenuti, dalle 10.00 alle 12.00 presso la Cappella Farnese di Bologna. 
Per i primi due classificati, l’immaginazione diventerà realtà. Vinceranno infatti un viaggio di andata e ritorno, per sé e un accompagnatore, presso la sede dell’International Space Camp di Huntsville, in Alabama. Il soggiorno di tre giorni prevede lezioni di volo e simulazioni di missioni spaziali. Il terzo classificato vincerà un modello dello Space Shutte offerto dallo Zonta Club.

 

Fonte: ASI

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

Résumé graphique de l’étude Wigger et al. 2017 (CC BY 4.0)

 

Plusieurs avancées récentes dans la lutte contre le diabète de type 2 (T2D) résultent d’un projet collaboratif paneuropéen intitulé IMIDIA, dans lequel le SIB Institut Suisse de Bioinformatique est étroitement impliqué depuis 2010. Le SIB était en charge de coordonner la grande quantité de données de patients (au titre de centre de coordination des données, ou CCD), ainsi que de les analyser afin de trouver des biomarqueurs qui permettraient un dépistage précoce de la maladie. Les principaux résultats de cette recherche incluent la découverte de molécules qui pourraient servir de biomarqueurs permettant de détecter le T2D jusqu’à neuf ans avant son diagnostic. Ces résultats ont été compilés dans deux publications marquant la réussite du projet IMIDIA, un partenariat public-privé de l’Initiative en matière de médicaments innovants (IMI), dirigé par Bernard Thorens, de l’Université de Lausanne (UNIL).

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates