Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Agenziadistampa.euEventiSeminario informativo a Favignana sul Fondo europeo della pesca

Seminario informativo a Favignana sul Fondo europeo della pesca

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Si è tenuto ieri a Palazzo Florio a Favignana un seminario informativo del bando recentemente promosso dal Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea attuativo della misura 1.31 del FEAMP - Fondo Europeo Affari Marittimi e della Pesca 2014-2020. La misura - illustrata da Leonardo Catagnano, dirigente del Dipartimento - è rivolta ai giovani pescatori che intendono acquistare una barca usata per attività professionale e prevede un contributo a fondo perduto oltre un percorso formativo mirato ad accrescere le competenze del settore. Sono intervenuti il Sindaco di Favignana e Presidente dell’AMP Isole Egadi Giuseppe Pagoto, anche in qualità di Presidente del GAC Isole di Sicilia, Pietro La Porta in rappresentanza dell’AMP, Giovanni Basciano Vicepresidente di AGCI Agrital, Pietro Gianquinto Presidente della Coop Mediterranea Pesca e Salvatore Braschi, presidente della Coop San Giuseppe.

Numerosi i pescatori presenti all’incontro durante il quale sono state evidenziate criticità legate all’utilizzo di alcuni strumenti di pesca e di altre problematiche del settore. Presenti anche alcuni rappresentanti dell’Ufficio periferico della Pesca di Marsala, struttura recentemente istituita, che potrà fungere da sportello informativo e di assistenza per i pescatori. Ha concluso i lavori il prof. Mario Ferretti, esperto di Federcoopesca e del CIRSPE, uno dei massimi tecnici internazionali dei sistemi e delle tecniche di pesca, che ha illustrato i possibili percorsi da intraprendere legati all’impiego di strumenti tradizionali delle Egadi in atto non consentiti dalla normativa comunitaria. “Il seminario odierno ha inteso dare delle informazioni di massima circa la misura 1.31 del FEAMP, ma è stata anche l’occasione di parlare delle politiche della pesca in generale data anche la presenza di autorevoli studiosi - dichiara Giuseppe Pagoto -. Ringrazio la disponibilità del Dipartimento Regionale della Pesca a divulgare direttamente presso la nostra marineria le opportunità offerte dalla programmazione comunitaria e i rappresentanti delle categorie che oggi sono intervenuti”. A Marettimo il prossimo 21 marzo si terrà un incontro sulle stesse tematiche.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News



I nuovi dati dello studio ESPAD®Italia 2016 condotto dall’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa confermano come le azioni di prevenzione sul gioco d’azzardo si leghino al calo del numero di giovani giocatori. L’attenzione deve restare però alta: gioca il 40% dei 15-19enni, tra cui molti minori, in particolare c’è allarme per l’azzardo on line, scelto dal 20% dei giovani giocatori

Il Reparto di epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr), coordinato da Sabrina Molinaro, ha rilevato tramite il progetto ESPAD®Italia i dati relativi alla diffusione del gioco d’azzardo fra gli studenti tra i 15 e i 19 anni nel 2016, sottolineando in particolare una riduzione dell’impatto rispetto agli anni precedenti.

“Si è infatti passati dal 47% di adolescenti giocatori negli anni dal 2009 al 2011 a meno del 40% nell’anno corrente: il fenomeno coinvolge dunque circa un milione di 15-19enni. Si registra anche un calo dei giocatori con un profilo di gioco definibile a rischio e problematico: i primi sono passati dal 14-15% degli anni 2009-2010 all’11% nel 2016, mentre negli stessi anni i problematici sono scesi dal 9% all’8%”, spiega Molinaro. “Il 58% dei giovani giocatori nell’ultimo anno ha giocato non più di una volta al mese, il 24% meno di una volta a settimana, il 7% con ancora maggiore assiduità. A essere coinvolti sono maggiormente i maschi, 50% contro il 30% delle coetanee, e le prevalenze in entrambi i generi crescono progressivamente con l’età, passando dal 34% dei 15enni al 40% dei 17enni, fino al 47% dei 19enni”.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates