Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comCinemaThe Ides of March di George Clooney

The Ides of March di George Clooney

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

The Ides of March di George Clooney – un ponte tra passato, presente e futuro (?)

Nel ricordo del teatro di prosa più classico, The Ides of March di George Clooney, tratto da una pièce di Beau Willimon, ha aperto la 68esima Mostra dell’Arte Cinematografica di Venezia. È un ottimo lavoro da regista con un cast di livello. Ryan Gosling è il giovane idealista Stephen costretto a tirar fuori le unghie in un ambiente di pescecani, quale è quello della politica. Il titolo rimanda chiaramente alla storia di Roma e alla tragedia di Shakespeare, che alla prima s’ispira, ma le trentatré pugnalate non sono inferte sul solo Cesare, suddividendosi tra i vari personaggi: tutti sedotti e seduttori, arrivisti e usati, potenti e anelanti al potere. Lo stesso Clooney, in conferenza stampa, lancia una provocazione allo spettatore, esortandolo a decidere da sé come identificare i personaggi del suo film con quelli della tragedia shakespeariana. È un lungometraggio sulla politica, il suo, intesa in senso ampio, che trascende luoghi, epoche, culture. La differenza tra la pellicola e il fatto storico, tuttavia, sta proprio nel fatto che nessuno dei personaggi può richiamare alla mente Giulio Cesare e in tutti coesistono, invece, sia Bruto che Antonio. 

Image

Certamente il gioco sporco tocca il fondo quando ci scappa il morto – la stagista Molly interpretata benissimo da Evan Rachel Wood – una ragazza ancora troppo giovane per aver affilato le sue armi di protezione in un mondo come quello. Il gioco nefando e pericoloso, che anche Molly è incline ad imparare e a mettere in pratica, è più grande di lei e la fanciulla ci rimette ahimè la vita. Clooney offre al suo pubblico una recitazione inappuntabile sostenuta da un cast d’eccezione – Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, oltre ai già citati Gosling e Wood – e, come ha dichiarato in conferenza stampa, ha finalmente realizzato un progetto in fieri sin dal 2004. Il regista ha pensato, infatti, che questo fosse il momento giusto per offrire al pubblico un’amara riflessione sulla politica, ora che la dose di cinismo è diventata troppo sproporzionata rispetto a quella dell’idealismo ma egli spera anche in un futuro migliore. Il film è tutto sommato coinvolgente, anche se il plot presenta qualche momento poco credibile, come ad esempio l’incontro estremamente facile di Stephen con il senatore rivale. Ciononostante, l’indifferenza profusa in tutta la pellicola lancia un messaggio molto forte. Essa fa emergere il vero volto delle persone o nel peggiore dei casi le costringe a cambiare la propria faccia, proprio come accade nella giungla dove vige la legge del più forte e non potrebbe essere altrimenti per sopravvivere, in barba, purtroppo, alla ratio che dovrebbe distinguere l’uomo dalla bestia.

Margherita Lamesta

Flash News


23 dicembre 2016 - 26 febbraio 2017

A cura di Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli

Gli ambienti naturali impongono continue sfide agli animali che li abitano: procurarsi da mangiare, evitare i predatori, trovare un partner e dare vita ad una discendenza.
Tra questi si contano schiere di predatori che devono garantirsi un pasto catturando, con la forza o l’inganno, prede che metteranno in campo qualunque difesa per sopravvivere. Il risultato di questo processo è una “corsa agli armamenti”, sorprendente per forme e modalità, che in animali di piccole dimensioni come ragni, insetti, anfibi e rettili non ha riscontro negli animali di taglia superiore.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates