Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comCinemaVergogna! – Shame di Steve McQueen

Vergogna! – Shame di Steve McQueen

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Shame di Steve McQueen, in concorso a Venezia 2011, è una pellicola durissima che indaga i sentimenti e le pulsioni più torbide e scabrose, di cui ci si vergogna, analizzate attraverso uno dei rapporti più difficili da costruire, gestire e indagare, quello tra fratello e sorella. Michael Fassbender, al massimo della sua prova d’attore - tanto da aggiudicarsi a pieni meriti la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile - affronta un personaggio, Brandon, diviso in una sorta di schizofrenia congenita tra successo nel lavoro e discesa agli inferi della sua anima. Sissy-Carey Mulligan, sorella di Brandon, invece, è una ragazza senza un lavoro vero e con velleità di cantante. Lei, balorda, randagia e fragile, proprio come Holly di Colazione da Tiffany, si aggrappa al rapporto col fratello, il quale, al contrario, fa di tutto per respingerla. Il regista si serve di un occhio filmico oggettivo e tutto votato al presente, non scade mai, infatti, nella banalità giustificatrice della ricerca dei traumi violenti da cui ha origine un simile comportamento, anche se ce li fa sottendere. Così facendo, dunque, emerge meglio la solitudine profonda e l’impossibilità di relazione con gli altri dei due protagonisti, se non attraverso il diaframma di un sesso malato. Brandon adora sua sorella Sissy – un nome non casuale se si pensa che per ogni fratello la sorella è sempre la principessa di casa – ma fa di tutto per tenerla lontana. Quello tra i due è un rapporto difficile, geloso, esplosivo, pieno di vergogna – “potresti chiudere la porta” rimprovera il giovane a Sissy mentre, rientrando a casa e non sapendo di trovarla lì, la vede uscire nuda dalla doccia - ma sta lì. Egli teme la sua devozione e dedizione per la sorella, perché sa che è uno dei pochi legami immutabili della vita di un uomo e lui ha paura di legarsi. Ne é prova tangibile la sua vita sessuale, da cui Brandon non riesce a trarre soddisfazione se non da un sesso estraneo, compulsivo, pornografico o pagato.

Image

Mentre ascolta Sissy cantare, invece, il ragazzo piange di commozione; ecco la prima crepa sulla sua maschera di freddezza. E alla fine del film questo legame vince su tutto. Brandon, mentre viaggia su un treno metropolitano, è costretto a scendere per un incidente e il suo pensiero vola verso la sorella. Disperato e preoccupato per un presentimento telepatico, corre a casa e Sissy è in bagno in un lago di sangue, perché ha tentato il suicidio e non è la prima volta. Struggente è la scena in cui stringe i polsi dell’amata sorellina, nel tentativo di fermare il sangue. È un unione granitica quella tra fratello e sorella e mai nessun legame avrà caratteristiche tali da poterlo sostituire. C’è sempre un modo per recuperarlo o per ricostruirlo. Il legame per sempre, è questa la paura maggiore della nostra generazione. Non è difficile, infatti, scorgere dietro Sissy e Brandon le fragilità di ognuno di noi. Eppure, ci sono legami che madre-natura stessa ha costruito come indissolubili, sia nel bene che nel male.

Margherita Lamesta

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

E’ dedicata al turismo sostenibile, e al ruolo che esso può svolgere per difendere specie e habitat, la Giornata Mondiale della Biodiversità che si celebra oggi in tutto il mondo indetta dall’ONU. E per questa occasione il WWF sottolinea i benefici economici, spesso sconosciuti, di specie come i gorilla, gli elefanti, le tigri e le balene, e in Italia simboli della natura selvaggia come orsi e lupi, simbolo di un ancora più ampio un capitale ‘naturale’ che va protetto mettendo in campo tutti gli sforzi necessari per fermare le minacce principali come bracconaggio e la distruzione degli habitat il tutto accelerato purtroppo dagli effetti della crisi climatica.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates