Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comScienza e SocietàLa gioria di cantare

La gioria di cantare

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

La gioia di cantare

L’attività del canto è una delle più belle che l’uomo possa intraprendere. Da secoli – millenni – l’uomo ha amato il canto in tutte le sue forme, dalla performance individuale alla coralità l’azione canora ha sempre affascinato ed attratto i popoli di qualunque razza ed estrazione sociale.

La base del canto è l’intonazione, ossia la capacità di ascoltare i suoni, decodificarli esattamente secondo gli schemi preposti e dar loro il giusto significato per poterli riprodurre con la voce, e tale peculiarità è una qualità necessaria per poter partecipare alle attività musicali.
Essere intonati non è solo un dono di natura, come spesso si crede, ma è soprattutto il saper gestire il proprio corpo in funzione delle altezze che si devono riprodurre, un’attività che in primo luogo richiede l’attenzione massima nell’ascoltare e nel memorizzare i suoni proposti, un lavoro che richiede un certo dispendio di energie fisiche ed intellettive, in definitiva un vero studio accurato e preciso.
Naturalmente le voci non sono tutte uguali, anzi, esse sono distinte in maschili e femminili ed indicate con i termini di basso, baritono, tenore, soprano, mezzosoprano e contralto a seconda dell’estensione, e poi ulteriormente suddivise a seconda del colore e della tessitura (basso profondo, basso comico, tenore di grazia, soprano drammatico, lirico, leggero, di coloritura), così che ogni tipologia vocale ha una sua precisa collocazione nell’ambito della letteratura musicale.

Come si fa a diventare intonati (e magari cantanti)? La base di una buona intonazione è, abbiamo detto, l’ascoltare, poi sono necessari altri elementi: una corretta postura del corpo ed un apparato scheletrico privo di impedimenti (scoliosi, cifosi), una respirazione profonda che coinvolga il diaframma e tutto l’apparato respiratorio, ed una sana struttura corporea generale. Poi inizia la musica, e con lei la grande magia del canto.
Se non ci sono problemi fisici particolari, l’arte del cantare è alla portata di tutti, ed anche le barriere di tipo psicologico (disabitudine, vergogna, timidezza, emotività) possono essere facilmente abbattute attraverso uno studio sì severo ma di grandi soddisfazioni, perché cantare è un vero piacere ed una grande gioia, non dimentichiamolo mai.

Ma è pur vero che ci sono alcune persone per le quali cantare è impossibile. Perché? Le cause possono essere molte, e delle più diverse. Alcune possono essere cause fisiche (problemi ossei, inadeguatezza nella apertura della laringe, difetti della mandibola o dell’apparato fonatorio in genere), ma molte di esse sono invece espressioni di impedimento di natura molto più profonda, una serie di carenze della personalità che pongono in essere delle vere incapacità dell’entrare in relazione con determinati settori della propria vita emotiva, perché il cantare mette a nudo molti aspetti della nostra interiorità, la nostra voce stessa ne è messaggera e portatrice. Sono cause frequenti, molto più di quel che si creda, ma la musica può risolvere positivamente tali problemi accompagnando dolcemente il soggetto in difficoltà in una fascia di suoni semplici e vicini alla sensibilità di chiunque, che quindi potrà facilmente iniziare il proprio cammino nel mondo della musica e del canto scoprendo quale magia è nascosta dentro di sé.
Tale meraviglioso percorso è consigliato a tutti, perché solo la musica può risvegliare certe sensibilità che teniamo nascoste e rivelarci quei messaggi che non hanno bisogno di parole, e perché nelle sette note c’è un grande universo che aspetta solo di essere scoperto.

Cantate, quindi, vi sentirete meglio, ve lo assicuro.

Marina Pinto

 

 

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates