Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comAstronomiaLa Stazione Spaziale Internazionale diventa un'aula scolastica

La Stazione Spaziale Internazionale diventa un'aula scolastica

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
'A scuola nello spazio' è un evento didattico europeo che mette in contatto centinaia di studenti di diverse città europee con la Stazione Spaziale Internazionale. In un collegamento dal vivo con la ISS, programmato per il 21 settembre, l'astronauta dell'ESA Frank De Winne svolgerà un semplice esperimento nello spazio per dimostrare gli effetti della caduta libera.

L'evento è stato reso possibile dal Direttorato per i Voli Spaziali Abitati dell'ESA e dal suo Centro Erasmus e sarà ospitato contemporaneamente da quattro musei scientifici europei. 'A scuola nello spazio' è una delle molte attività didattiche programmate durante la permanenza di sei mesi di De Winne a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per la missione OasISS.  
 
  
De Winne svolgerà un esperimento, pertinente a un argomento del programma scolastico, all'interno del laboratorio europeo Columbus utilizzando un kit didattico. L'esperimento è stato scelto tra le idee proposte dagli insegnanti europei in risposta all'invito a presentare esperimenti da poter eseguire sulla ISS per dimostrare gli effetti della caduta libera.

Uno dei due esperimenti migliori, 'Gli oggetti hanno un peso nello spazio?' e 'Studiamo la capillarità', che sono stati proposti in modo indipendente da cinque insegnanti, sarà svolto da De Winne durante il collegamento dal vivo.

Utilizzando il kit didattico 'A scuola nello spazio' che contiene tutti gli elementi necessari per svolgere gli stessi esperimenti a terra, gli studenti delle scuole secondarie superiori (da 14 a 18 anni di età) confronteranno i loro risultati con quelli ottenuti da De Winne nello spazio per comprendere le condizioni della caduta libera.

Durante il collegamento dal vivo con la Stazione, De Winne risponderà anche alle domande degli studenti.
 
  
Quattro sedi europee
 
L'evento sarà ospitato da quattro musei e centri scientifici europei situati vicino alle città dei cinque insegnanti che hanno proposto le idee vincenti per 'A scuola nello spazio'. Tali sedi sono tra i più famosi ed attivi musei e centri scientifici in Europa. Con migliaia di visitatori ogni anno, offrono infatti esposizioni didattiche innovative per scuole e insegnanti.

Le sedi dell'evento 'A scuola nello spazio' sono:

    * CosmoCaixa, Barcellona, Spagna
    * NOESIS, Salonicco, Grecia
    * Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Milano, Italia
    * Technopolis®, Mechelen, Belgio

Ogni sede ospiterà 200 studenti delle scuole superiori, i loro insegnanti ed i rappresentanti delle autorità locali. Le quattro sedi saranno collegate tra di loro per tutta la durata del programma di tre ore che comprenderà video, attività pratiche, uno show spaziale, l'intervento di un esperto dello spazio, un gioco e una telefonata dal vivo con De Winne.

Le scuole che non potranno partecipare all'evento recandosi in una delle sedi designate, potranno comunque svolgere l'attività 'A scuola nello spazio' a distanza. Alcune ore dopo l'evento, la chiamata con De Winne sarà disponibile sul sito Web dell'ESA. Successivamente, sarà disponibile un video dei momenti più salienti.
 
 
Gli insegnanti possono ordinare gratuitamente un kit didattico 'A scuola nello spazio' all'indirizzo: online order form.
 
 
Per ulteriori informazioni, contattare:
 
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 

Flash News

Eccellenza dell’Università Politecnica delle Marche nel campo dei Materiali Avanzati. Annunciato a Varsavia il finanziamento di un nuovo progetto

Nei giorni scorsi si è svolta a Varsavia la riunione di chiusura di una Rete di Eccellenza nel campo dei Materiali avanzati (in particolare materiali multifunzionali basati sulla conoscenza) finanziata dall’Unione Europea e comprendente 36 partners. L’Univpm è stata rappresentata a tale riunione dal professor Franco Rustichelli, il coordinatore delle attività doriche durante tutta la durata di quattro anni della rete, coinvolgendo le Facoltà di Ingegneria, di Scienze e di Medicina.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates