Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comAmbienteSpiagge libere! Dai rifiuti e dal cemento

Spiagge libere! Dai rifiuti e dal cemento

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Al via Spiagge e Fondali Puliti 2011.

Al via Spiagge e Fondali Puliti 2011,la campagna di Legambiente per la cura delle coste. Iniziative di punta a Bari, Ostia e GrossetoRoma, 26 maggio 2011  - Spiagge libere e pulite! Con questa missione, domani i volontari di Legambiente tornano sugli arenili di tutta Italia per un’altra edizione di “Spiagge e Fondali Puliti – Clean Up the med” la storica campagna di Legambiente per la cura delle coste che ogni anno chiama a raccolta bambini, ragazzi e adulti di ogni età per una grande opera di pulizia delle spiagge dai rifiuti abbandonati o portati dal mare ma anche degli argini dei fiumi, dei laghi e, insieme ai  subacquei, dei fondali marini. E come ogni anno il lungo week-end dedicato alla cura delle coste sarà anche l’occasione per diffondere buone pratiche come la raccolta differenziata, per chiedere più controlli, spiagge aperte a tutti e tutelate da speculazioni, abusi e illegalità.Ad aprire la tre giorni, domani (27 maggio) inPuglia a Bari, sarà la spiaggia diPane e pomodoro dove, dalle ore 10 i volontari si occuperanno della pulizia mentre i più piccoli potranno imparare qualcosa in più sulla raccolta differenziata con il “Plasticometro” di Corepla, un gioco a squadre per misurare la quantità di plastica raccolta e per scoprire quanti oggetti è possibile realizzare grazie al suo riciclo. I ragazzi lo potranno sperimentare nei laboratori creativi organizzati per l’occasione e la squadra che avrà raggiunto il maggior quantitativo di rifiuti raccolti sarà premiata con delle magliette realizzare in plastica riciclata.Sempre domani nelLazio, sul litorale romano, a rimboccarsi le maniche saranno gli alunni delle scuole aderenti al progetto Isola sotto il Mare, insieme ai volontari di Legambiente Lazio e del circolo locale di Ostia che si sono dati appuntamento alle ore 10 al chiosco Mediterranea di Capocotta (in via Litoranea km 8)per una straordinaria pulizia delle dune e dei fondali antistanti. Una mattinata all’insegna dell’educazione ambientale, di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, alla depurazione e alla protezione dell’ambiente marino, che si concluderà alle 12.45 con la premiazione delle classi partecipanti al progetto di  Legambiente Lazio e RomaNatura e al concorso “I racconti dell’Isola sotto il Mare”, sull’Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno, della quale in molti non conoscono ancora l’esistenza.In Toscana nel Parco regionale della Maremma invece, a Marina di Alberese (GR), ivolontari di Legambiente, insieme a studenti dell'Istituto Tecnico Industriale e del Professionale di Grosseto, associazioni e cittadini sensibili ai problemi ambientali, dedicheranno la giornata alla pulizia della spiaggia, della duna, della pineta da Marina di Alberese nelle due direzioni: verso Collelungo e verso la foce del Fiume Ombrone.“Questa campagna, che portiamo avanti grazie all’impegno e all’amore per l’ambiente che tantissimi volontari ogni anno dimostrano di avere – ha dichiarato il direttore generale di Legambiente, Rossella Muroni – oggi rappresenta anche un’occasione per far capire a chi ci governa che il paesaggio costiero è un patrimonio inestimabile che appartiene a tutti gli italiani. Pertanto – continua Muroni - le spiagge e le coste devono essere accessibili e fruibili da tutti i cittadini e non possono essere cedute ai privati in cambio di pochi euro allo Stato o alle amministrazioni locali come stabilito dal recente Decreto Sviluppo approvato. Chiediamo dunque  ai Sindaci delle località costiere – conclude il direttore di Legambiente – d’impedire che nei territori da loro amministrati le spiagge vengano svendute”.Tornando agli appuntamenti del lungo week-end di volontariato, sempre domani 27 maggio, nelle Marche a Senigallia (AN)a partire dalle ore 9 giornata di pulizia e manutenzione del litorale adiacente alla Rotonda a Mare di Senigallia. Parteciperanno gli alunni e gli insegnanti dell’Istituto Alberghiero “Panzini”. Legambiente distribuirà il materiale informativo della campagna e guanti e sacchi per effettuare la pulizia della spiaggia. In Sicilia a Carini (PA), i volontari di Legambiente si prenderanno cura della spiaggia in località “Arco del Baglio” nella Riserva Naturale Grotta di Carburangeli. Un’occasione per sollecitare anche l’amministrazione comunale nel lavoro di manutenzione dell’arenile e nel recupero della zona retrostante, soprattutto con l’abbattimento delle costruzioni abusive che ne deturpano il profilo.Appuntamenti lungomare anchesabato 28 maggio. InBasilicata, a Montalbano Jonico (MT)a Piazza P. Micca, dalle 9 il circolo di Legambiente ripropone la pulizia di una spiaggia molto particolare, la “spiaggia fossile” su cui si affaccia il paese, nell’area della “Riserva naturale dei Calanchi”, istituita dalla Regione Basilicata proprio quest’anno. Le associazioni e le amministrazioni bonificheranno una discarica abusiva nei calanchi e puliranno una delle spettacolari mulattiere che collega il paese di Montalbano alla valle dell’Agri attraversando proprio le spiagge e i fondali marini fossili, in un ideale viaggio nel tempo da oggi a 2 milioni di anni fa. In Calabria a Lamezia Terme il circolo Legambiente La Ginestra - Jevoli si occuperà, la mattina della pulizia del Golfo di Lamezia Terme grazie anche all’aiuto del Gruppo Sub e nel pomeriggio dell’arenile. Nel Lazio,a Sabaudia (LT) il circolo di Legambiente Larus dà appuntamento alle ore 9,30 sulla via Lungomare Bufalara, all’incrocio con via Diversivo Nocchia, per la pulizia della spiaggia e un momento di educazione ambientale sull’ecosistema dunale. In Puglia,a Trani (BT) appuntamento sul Lungomare C. Colombo dalle 10 per la pulizia della spiaggia che vedrà la collaborazione dei detenuti della Casa Circondariale di Trani. In Campania a S.Maria di Castellabate (SA) in località Pozzillo insieme alla pulizia delle spiagge la giornata sarà dedicata alla scoperta e alla valorizzazione del giglio di mare.Anche nella giornata diDomenica 29 le operazioni procedono in Emilia Romagna a Comacchio (FE) dove dalle ore 9 alle 13 si svolgerà la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle dune presso il Capanno Garibaldi al Lido delle Nazioni, uno dei pochi luoghi dove sono ancora presenti. Sarà anche l’occasione per ricordare la fuga di Garibaldi ed Anita morente che qui avvenne il 3 agosto 1849. In Campania, invece, a Pontecagnano Faiano (SA) i volontari si prenderanno cura della spiaggia libera Magazzeno di Pontecagnano e di un pezzo della pista ciclabile mentre inLiguria a Genova (GE) ad essere tirate a lucido saranno le spiagge del porticciolo di Genova Nervi, Priaruggia e Quinto al mare. Nel pomeriggio sarà possibile provare un'uscita in mare in kayak per gustare e apprezzare la bellezza del mare. A Taggia (IM) oltre alla pulizia si realizzerà anche un’attività di marine pollution. In Veneto a Porto Viro (RO) l’appuntamento con Spiagge e fondali puliti è aPorto Levante (Scanno Cavallari) frazione di Porto Viro (RO).“Da ormai 10 anni affianchiamo Legambiente in quella che è una delle iniziative di sensibilizzazione e informazione sui temi della raccolta e del riciclo dei materiali più interessanti e importanti nel nostro Paese. L'iniziativa Spiagge e Fondali Puliti di Legambiente - ha dichiarato Gino Schiona direttore generale di CIAL - rappresenta un’occasione unica per sottolineare e diffondere tra i cittadini e i Comuni, in particolare delle aree in emergenza ambientale, l’importanza di una corretta gestione degli imballaggi in alluminio post- consumo (lattine, vaschette, bombolette, tubetti, scatolette, tappi e foglio d’alluminio). La prevenzione alla formazione dei rifiuti e la tutela dell’ambiente e del mare – prosegue Schiona - sono obiettivi prioritari che CIAL persegue da tempo anche con la partecipazione e l’attivazione di forme di raccolta speciali dell’alluminio come Raccolta Solidale che in tutta Italia coinvolge centinaia di associazioni di volontariato, molte delle quali attive proprie in Comuni rivieraschi e con progetti innovativi per il recupero dell’alluminio, in particolare lattine per bevande, sulle navi da crociera di alcune delle principali compagnie”.“Gli imballaggi in plastica – ha detto il Presidente di COREPLA, ing. Giuseppe Rossi spiegando le motivazioni della partecipazione del Consorzio a “Spiagge e fondali puliti 2011” in collaborazione con Legambiente – sono una risorsa importante per proteggere e conservare al meglio i prodotti deperibili, specialmente alimentari. E’ anche grazie a loro che in quest’angolo di mondo gli scarti di alimenti sono inferiori al 5% delle derrate immesse sul mercato, mentre nei paesi poveri, che non hanno sistemi di imballaggio e conservazione adeguati, questo scarto arriva anche al 50%. L’importante è gestire correttamente il “fine vita” di questi imballaggi, che può essere  in realtà l’inizio della loro trasformazione in nuova risorsa: l’abbandono incontrollato di rifiuti, anche in plastica ma non solo, in qualsiasi ambiente naturale o antropizzato, è un comportamento irresponsabile oltre che  una perdita secca di preziose materie prime, che invece, tramite la raccolta differenziata e il riciclo, possono fornire tutto il loro apporto allo sviluppo sostenibile e al sistema economico nazionale”.“Siamo convinti che oggi stia maturando la consapevolezza della necessità di rispettare l’ambiente, crediamo altresì che il percorso di sensibilizzazione non sia concluso e che istituzioni ed imprese debbano lavorare in sinergia, Virosac fa la sua parte rendendo sempre più sostenibili i suoi prodotti e favorendo la diffusione di una maggior cultura in tema di raccolta differenziata.” 

Flash News

Il Sottosegretario Martini ribadisce la posizione contraria all’importazione delle carni di pollo decontaminate con cloro

Il Sottosegretario con delega alla salute Francesca Martini, appreso che la Commissione Europea, su pressione degli Stati Uniti, presenterà una proposta di Regolamento dell’Unione Europea intesa ad autorizzare l’importazione di carni di pollame decontaminate con l’utilizzo del cloro, ribadisce quanto già espresso in seno al Consiglio dei Ministri Europei, a Bruxelles, lo scorso 19 maggio, in merito alla totale contrarietà a tale iniziativa.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates