Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comAmbienteSpiagge e Fondali puliti - Clean up the Med 2011

Spiagge e Fondali puliti - Clean up the Med 2011

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Volontari centrano l’obiettivo: raccolte 50 tonnellate di rifiuti abbandonati sulle spiagge Cinquanta tonnellate di rifiuti. E’ il risultato della raccolta straordinaria di centinaia di volontari che questo fine settimana sono scesi sulle spiagge di tutta Italia per l’annuale pulizia delle coste, ma anche delle sponde di fiumi e dei laghi, promossa da Legambiente con Spiagge e Fondali Puliti- Clean Up the Med 2011. Anche quest’anno la collezione di rifiuti raccolta in centinaia di località della Penisola, è fatta di buste di plastica, bottiglie, lattine, scatolette, mozziconi di sigarette, cannucce, tappi e metalli vari. Ma a farla da padrona, come sempre, è la plastica, che rappresenta circa il 30% di ciò che è stato trovato tra la sabbia. Quella raccolta dai volontari, ad esempio, sottoforma di bottiglie potrebbe coprire una distanza di ben 150 km. Una volta differenziata però questa immondizia può tornare a vivere sottoforma d’altro: con l’alluminio raccolto nel week end ad esempio, circa il 5% dell’intero bottino di Spiagge e Fondali puliti, si potrebbero realizzare 240 bici, oppure 65.000 caffettiere, o 35.000 padelle tipo wok.Curiosità e informazioni queste, che hanno sorpreso e interessato i ragazzi delle scolaresche che venerdì hanno animato le attività in molti litorali partecipando, oltre alle operazioni di pulizia, anche ai laboratori del riciclo organizzati da Legambiente in collaborazione con Cial, Corepla e Virosac per diffondere le buone pratiche di sostenibilità ambientale a partire dalle giovani generazioni.“Il nostro obiettivo, come ogni anno, è stato quello di diffondere il messaggio che i comportamenti individuali possono fare la differenza – ha commentato Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente – e siamo soddisfatti che tra venerdì e oggi, siano stati così tanti a dimostraci la loro voglia di cambiamento con un gesto, concreto e simbolico allo stesso tempo, per dire che la tutela del mare e delle coste non è solo un dovere ma un vantaggio per tutti”.L’iniziativa di Legambiente ha voluto come ogni anno sollecitare i cittadini ad assumere comportamenti più responsabili e rispettosi dell’ambiente come non buttare per terra il proprio mozzicone di sigaretta o buttare sempre i rifiuti negli appositi contenitori. Ma l’azione dell’associazione quest’anno si è concentrata anche sulla richiesta alle amministrazioni di salvare il paesaggio costiero italiano dalla cementificazione e dalla privatizzazione che, di fatto, si profila con l’approvazione del Decreto Sviluppo, che concede ai privati di esercitare il diritto di superficie sul demanio. Ieri e oggi, infatti, in cinque località i cittadini hanno realizzato la“Presa della Battigia”, un tuffo collettivo per dire sì ai piani spiaggia che valorizzano le nostre coste, all’accesso in spiaggia per tutti, al turismo responsabile e alla raccolta differenziata. Per dire no, invece, alle spiagge blindate, all’edilizia abusiva e pericolosa, alla pesca selvaggia, allo sfregio dei fondali, del mare e di tutte le sue forme di vita.Il prossimo appuntamento di Legambiente con il mare è per giovedì 9 giugno a Roma, ore 11.30 con la presentazione della Guida Blu realizzata insieme al Touring Club, con le spiagge più belle, le località costiere più pulite e tutte le località premiate con le Vele. 

Flash News

Un modo diverso di vivere l’archeologia: Luoghi segreti, dal prossimo 28 settembre apre nuovi percorsi che attraversano il Foro Romano e il Palatino, con tecnologie immersive e supporti divulgativi. Il nuovo progetto della Soprintendenza Speciale di Roma in collaborazione con Electa, prevede l’apertura al pubblico di otto aree monumentali e museali, finora accessibili solo
con visita guidata o addirittura chiuse, grazie a un biglietto supplementare, della durata di due giorni. Nel solco di quanto realizzato nel 2016 a Santa Maria Antiqua e nel 2017 alla Domus Aurea, Luoghi segreti è basata su un nuovo tipo di divulgazione: una narrazione anche virtuale per rendere parlanti e fruibili a tutti luoghi preziosi, ma non sempre di facile comprensione. I Luoghi segreti si articola in due focus, dedicati uno al Palatino, con le Case di Augusto e di Livia, l’Aula Isiaca/Loggia Mattei; l’altro al Foro Romano, con Santa Maria Antiqua, il Tempio di Romolo e l’Oratorio dei quaranta martiri/Rampa di Domiziano. Spazi aperti grazie anche alla collaborazione di Ales. Luoghi segreti che per la loro delicatezza necessitano di un numero chiuso e non possono essere visitati dai milioni di persone che ogni anno accedono all’area archeologica centrale. Il circuito Colosseo – Foro Romano e Palatino, infatti, nei primi mesi del 2017 ha registrato
un incremento di oltre il 6% dei visitatori, passando da 3.110.413 del primo semestre del 2016 a 3.485.243 del primo semestre del 2017. Proiettando il dato sul secondo semestre, in cui normalmente si registrano più ingressi, il circuito Colosseo – Foro Romano e Palatino potrebbe traguardare a 7 milioni di presenze nel 2017, confermandosi l’area archeologica con biglietto più visitata al Mondo. Un risultato raggiunto grazie alla diversificazione dell’offerta, con le mostre, oggi in corso al
Colosseo. Un’icona e Da Duchamp a Cattelan. Palatino contemporaneo, e alle domeniche gratuite con i Fori, Romano e Imperiali uniti.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates