Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comTecnologiaUna casa domotica per la ricerca scientifica

Una casa domotica per la ricerca scientifica

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Un team di neurologi, neurofisiologi e bioingegneri guidato da Fabio Babiloni, del dipartimento di Fisiologia e farmacologia della Sapienza, e da Maria Grazia Marciani, professoressa di neurologia di Tor Vergata, ha sviluppato un ambiente domotico controllato dai soli impulsi cerebrali.

La stanza domotica si compone di una zona in cui dispositivi elettronici  - Tv, lettore dvd, telefono, ventilatore, porte automatizzate, luci ambientali, videocamere e piccolo robot mobile (estensione virtuale della persona) - possono essere azionati grazie alla sola rilevazione dell’attività elettrica cerebrale.

Scopo della ricerca è quello di generare nuovi ausili per coloro che, a causa di patologie neurodegenerative o traumatiche, possono perdere o hanno perso del tutto il controllo volontario dei muscoli e con esso la capacità di comunicare con l’esterno. Lo sviluppo dell’ambiente domotico intende così mettere a punto una serie di tecnologie, incluse le interfacce fra cervello e computer, in grado di sostituirsi ai nervi periferici e ai muscoli.
L’intento è quello di diminuire il livello di dipendenza dagli altri nelle attività della vita quotidiana e ridare alla persona un senso di privacy nella comunicazione e cura della propria persona.
La ricerca, realizzata in collaborazione con la Fondazione Santa Lucia, prosegue da dieci anni grazie ai finanziamenti di enti nazionali e internazionali (VII programma quadro europeo, progetto Tobi e Smart4all) e di fondazioni private (fondazione Telethon e fondazione Bnc).

Domenica 28 dicembre, la trasmissione Elisir in onda su Rai 3 alle ore 21.30, ospiterà un collegamento in diretta con i laboratori della Fondazione Santa Lucia di Roma, sede del laboratorio “Modellistica e di Immagini NeuroElettriche e di Interfacce Cervello Computer”, nel corso del quale i ricercatori accenderanno luci, apriranno porte, azioneranno dispositivi elettronici grazie alla sola rilevazione dell’attività elettrica cerebrale.


Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Flash News

Le strategie della regione Marche per la prevenzione del cancro del collo dell'utero

La strategia della regione Marche, per l’offerta della vaccinazione anti-HPV (Human Papilloma Virus) con vaccino bivalente, è la seguente:

• offerta attiva e gratuita a tutte le adolescenti nate nel 1997
• offerta gratuita a tutte le adolescenti nate nel 1996
• offerta con partecipazione totale alla spesa per tutte le donne non comprese nella fascia di gratuità fino al compimento del 18° anno di età, ossia nate dal 1990 al 1995. La partecipazione alla spesa è di € 100 per ogni dose.

In particolare a Fabriano, anche se la campagna vaccinale per l'HPV è partita solo ad ottobre del 2008, si è riusciti a coprire il 70% delle ragazze aventi diritto.

Guido Donati



 

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates