Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comEventiIn Romagna il Festival dell'editoria indipendente

In Romagna il Festival dell'editoria indipendente

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il 18 e 19 ottobre in tre Comuni della provincia di Ravenna la prima edizione de “Il canto della parola”

Da questo ottobre 2008 l’editoria indipendente avrà finalmente il suo festival. Proprio così. Sabato 18 e domenica 19 ottobre prenderà vita “Il canto della parola”, la prima edizione del Festival romagnolo dell’editoria indipendente, che coinvolgerà diversi Comuni della provincia di Ravenna: Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Massa Lombarda. Del resto il territorio ravennate è ricco e molto attivo dal punto di vista culturale. Basti ricordare che su questa provincia prendono vita alcuni dei Festival più importanti d’Italia, ognuno per la propria tipologia: il Ravenna festival, il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, il festival letterario dedicato alla letteratura di genere GialloLuna NeroNotte, per citarne solo alcuni.

All’intraprendenza e alla voglia di fare di Michele Antonellini e di Daniele Tassinari, che per l’associazione culturale Controsenso e la casa editrice Discanti si occupano della direzione artistica del festival, non poteva quindi sfuggire la possibilità di realizzare un evento il cui scopo è quello di aiutare a valorizzare le piccole case editrici che si trovano al di fuori dei grandi circuiti editoriali. E nello stesso tempo promuovere e diffondere la lettura nel pubblico coinvolgendolo in un evento multidisciplinare. Infatti, oltre alla presentazione di libri e agli incontri con gli autori, il festival propone anche spettacoli, workshop, proiezioni, letture, showcase.

Hanno aderito all’iniziativa molti editori, tra i quali: Bacchilega (Imola), Barbera (Siena), Fernandel (Ravenna), Manni (S. Cesario di Lecce), Stampa Alternativa (Viterbo), Zona (Arezzo), Zandegù (Torino).

Nel ricco cartellone del festival, che proporrà appuntamenti dalla mattina del sabato fino alla serata della domenica, ci saranno: il poliedrico critico musicale Dario Salvatori che parlerà del volume Che canti! Il mito di Ernesto Che Guevara nella musica italiana; il giornalista de LA7 Ivo Mej racconterà di Moro rapito! Personaggi, testimonianze, fatti nel corso di un incontro al quale parteciperanno anche Paolo Colombo (docente di Storia delle istituzioni politiche all’Università cattolica di Milano), Franco Fracassi (giornalista, fotografo e documentarista, regista di Zero – Inchiesta sull’11 settembre) e Piergiorgio Costa (insegnante di italiano e storia); Raffaella R. Ferré presenterà il suo libro Santa Precaria; Isabella Maria Zoppi con Torino. Canzoni al Valentino. Guida alla città e alle sue canzoni, e a seguire sarà la protagonista di una performance musicale; l’architetto-compositore Fabio Caucino con il suo volume Passeggero dell’anima e poi con una performance musicale; Massimo Padua con L’eco delle conchiglie di vetro; la polistrumentista Susanna Parigi (già al fianco di Cocciante e Baglioni prima di intraprendere la carriera di solista), che presenterà il cd e il dvd In differenze, per poi tenere un coinvolgente concerto, aperto per l’occasione dal cantautore bagnacavallese Francesco Bejor; Francesca Bonafini presenterà il suo libro Mangiacuore in compagnia della scrittrice ravennate Paola Amadesi; il giovane Simone Rossi parlerà della sua recente fatica editoriale La luna è girata strana nel corso di un reading per voci narranti, ukulele, basso acustico, flauto dal titolo Ovunque appoggerò la testa con i cucchiaiodivetro.

Obiettivi del Festival romagnolo dell’editoria indipendente sono: creare un momento di approfondimento e crescita per il lettore; interessare il potenziale lettore; offrire un momento di confronto tra editori, autori/artisti e pubblico, nonché tra editori e artisti locali con editori e artisti provenienti da altre parti d’Italia.

“Il canto della parola”, Festival romagnolo dell’editoria indipendente è organizzato da Discanti editore e Associazione Controsenso, grazie alla collaborazione dei Comuni di Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Massa Lombarda, al Patrocinio della Provincia di Ravenna e al contributo di: Banca di credito cooperativo ravennate e imolese, La locanda di Bagnara (Bagnara di Romagna), hotel Al Flor (Bagnacavallo), Osteria di Piazza Nuova (Bagnacavallo), Cgil Ravenna, Art Studio Foto Rambelli (Bagnacavallo), libreria Alfabeta (Lugo).

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito ad eccezione del concerto di Susanna Parigi (sabato 18 ottobre ore 21 Sala Del Carmine, Massa Lombarda). Ingresso: intero € 6, over 65 € 4, under 26 € 3, prenotazioni 0545 985890.

I luoghi del festival: Sala Oriani è all’interno del complesso conventuale di San Francesco a Bagnacavallo, L’Osteria di Piazza Nuova è all’interno dell’omonima piazza ovale porticata del XVIII secolo simbolo di Bagnacavallo, La Sala del Consiglio di Bagnara di Romagna è all’interno della Rocca sforzesca, Il Centro culturale Carlo Venturini di Massa Lombarda è in viale Zaganelli 2, La Sala del Carmine è in via Rustici a Massa Lombarda.

Per informazioni: tel. 0545 63002   www.cantodellaparola.it

 

 

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates