Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comAntropologiaCasa dolce casa: i luoghi dell'identità nell'esperienza dei bambini

Casa dolce casa: i luoghi dell'identità nell'esperienza dei bambini

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
"Home and Away", ossia "a casa e lontano da casa" è il titolo di una mostra che partirà il prossimo 10 gennaio al V&A Museum of Childhood di Londra e si concluderà il 29 marzo. Saranno esposti i disegni e i racconti di 75 bambini nati in Inghilterra da immigrati del Bangladesh, che sono stati protagonisti di uno studio condotto da alcuni antropologi della Sussex University di Brighton.

Che cos'è che ti fa sentire "a casa" o lontano da casa? questa è la domanda che i ricercatori hanno posto ai loro giovanissimi interlocutori. Con sorpresa gli antropologi hanno scoperto che i bambini si sentono a casa e lontano da casa in tutti e due i Paesi: l'Inghilterra, dove sono nati o si sono naturalizzati, e il Bangladesh, da cui provengono i loro genitori e che i bimbi visitano frequentemente. Uno dei metodi utilizzati per "misurare" il senso di appartenenza dei bambini ad un luogo è stato quello di creare un mappamondo decorato con stoffe di foggia e colori diversi, in modo da associare oggetti materiali e familiari al concetto di "dentro" e "fuori" casa. Il risultato è che i bambini non vedono differenze: il loro legame con Sylhet, la località del Bangladesh di cui sono originari, è altrettanto forte del legame con l'Inghilterra, il Paese in cui vivono.
Per loro, l'aspetto più importante è il "viaggio spirituale" che li accompagna in una casa o nell'altra.
Questo studio è importante perché, come osserva katy Gardner, responsabile del progetto, è una delle prime ricerche sull'immigrazione transnazionale che prende in considerazione il punto di vista dei piccoli anzichè quello degli adulti, mettendo in luce i profondi legami d'identità che uniscono le famiglie che vivono in Inghilterra e quelle del Bangladesh.
Il progetto è stato finanziato dall'Arts and Humanities Research Council nell'ambito del programma "Diaspora, migrazione e identità".


Link consigliati:
Sussex University
Children’s art reveals new views about “home”
http://www.sussex.ac.uk/press_office/media/media714.shtml

Museum of Childhood
http://www.vam.ac.uk/moc/

Diasporas, Migration and identities
http://www.diasporas.ac.uk/

  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates