Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Agenziadistampa.euLibriL'emergere della terza cultura e la mutazione letale di Anna Curir

L'emergere della terza cultura e la mutazione letale di Anna Curir

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Editrice Il Sirente, 2016

 

In questo interessante lavoro dell’astronoma Anna Curir si racconta la frattura tra la cultura umanistica e scientifica , come recita il sottotitolo. E ciò avviene in 17 capitoli (preceduti da un’introduzione e seguiti da un epilogo) con frequenti riferimenti astronomici e attraverso la citazione di diversi autori. Anzi ,uno degli aspetti che colpisce di più sfogliando questo volume ancor prima di leggerlo, èl’enorme quantità di note a fondo pagina, di cui tutta la pubblicazione è costellata.

In queste note vengono riportate innumerevoli citazioni e osservazioni di altri autori ed emerge che per realizzare l’opera l’autrice ha consultato un numero veramente imponente di lavori. In particolare sono frequenti i richiami astronomici, che l’autrice padroneggia con disinvoltura; tra questi troviamo brani tratti dalle opere di Newton e Keplero.

Dal contenuto emerge una prospettiva pessimistica della Curir sul comportamento dell’umanità in generale, in merito al mantenimento delle condizioni ambientali del nostro pianeta. Il concetto viene espresso chiaramente nel quarto capitolo dove si cita l’inquietante previsione del biologo tedesco Ernst Mayr (1904-2005), secondo il quale l’intelligenza sarebbe una mutazione letale. Con questo termine, in senso evolutivo, si intende una mutazione che non permette all’individuo di raggiungere l’età riproduttiva, una mutazione che porta alla fine della specie.

Il pessimismo della Curir, come ella stessa ci descrive, è motivato dagli scarsi impegni finora assunti a livello mondiale dai governi per salvaguardare le condizioni climatiche del pianeta. Ma questo pessimismo trova uno sbocco nella speranza che la nascita di una terza cultura , cioè una cultura che ritrovi il dialogo tra scienziati e umanisti, porti ad una consapevolezza nuova nell’uomo, ad una liberazione dalla schiavitù della tecnica e quindi al successo biologico della specie umana.

Benchè l’autrice, con questo pregevole lavoro , abbia prodotto una presentazione della materia adatta anche ai non addetti ai lavori, una lettura consapevole del volume richiede una certa attenzione; non è chiaramente un libro da intrattenimento o da leggere per passatempo, ma da assimilare con calma, dedicandogli tutto il tempo che occorre.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

In data 09-07-2007
Comunicato Stampa Congiunto FAO/OMS
 
Anno 4
Edizione Luglio 2007

Il Codex Alimentarius adotta nuove norme a difesa del consumatore

Necessarie analisi dei rischi nello stabilire le normative alimentari


La Commissione del Codex Alimentarius ha adottato 44 norme alimentari, nuove o modificate, ed ha istituito un insieme di principi per l’analisi dei rischi per aiutare i governi a stabilire le proprie normative nazionali, specialmente per quegli alimenti che non sono coperti dalle norme del Codex, hanno reso noto oggi la FAO e l’OMS in un comunicato congiunto.
Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates