Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Fotciencia13

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

 
 
01/03 - 08/04/2018
Museo di Roma in Trastevere

L’esposizione raccoglie le fotografie vincitrici della tredicesima edizione del Certamen nacional de fotografía scientífica(organizzato dal Consejo Superior de Investigaciones Científicas – CSIC e dalla Fundación Española para la Ciencia y Tecnología – FECYT in collaborazione con la Fundación Jesús Serra) ed altre scelte tra le oltre settecento ricevute. Le tematiche delle immagini esposte sono la scienza e la tecnologia. Le fotografie sono relazionate con la ricerca scientifica e la sua applicazione tecnologica ed industriale, raffigurando l’oggetto di studio dell’attività scientifica, le persone che la realizzano, i suoi strumenti e le installazioni o le tecnologie risultanti dal progresso scientifico. L’obiettivo di Fotciencia13 e dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia è quello di incrementare l’interesse verso la conoscenza scientifica tramite l’arte ed avvicinare, in tal modo, la gente alla scienza attraverso una visione artistica ed estetica delle immagini esposte. L’iniziativa vuole inoltre promuovere, tra le comunità scientifiche, l’importanza del divulgare il proprio lavoro all’intera società.

Gli autori della fotografia vincitrice del primo premio, Cosa nasconde la mano di un bambino?, fotografarono l’impronta della mano di una bambina di sei anni su una piastra di Petri. L’immagine, scattata dopo aver lasciato la piastra incustodita a 28 gradi per due giorni, mette in evidenza la presenza di colonie di lieviti ed una gran diversità di colonie batteriche di diverse forme e tonalità. L’obiettivo era quello di dimostrare agli alunni di una scuola pubblica di Salamanca l’importanza di lavarsi le mani e che la presenza di microrganismi sulla nostra pelle è qualcosa di abituale.

In Italia lavorano oltre 200 scienziati in importanti centri come il Joint Research Centre di Ispra o la Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma (EEHAR) del CSIC. Inoltre, da più di un anno, esiste l’Associazione di Ricercatori Spagnoli nella Repubblica Italiana (ASIERI) diretta con ottimi risultati dalla Dott.ssa Isabel Nogués.

Tutti gli eventi, in corso o in programma, che formano parte della programmazione culturale spagnola in Italia si possono trovare nel portale www.piazzadispagna.es.

Flash News

 

 

Pubblicato sulla rivista Chemosphere uno studio coordinato dall’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Cnr. La ricerca, con una tecnica analitica specifica per la determinazione del metallo contaminante, conferma i livelli trascurabili per la salute della popolazione.

L’Istituto per la dinamica dei processi ambientali del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Idpa) ha coordinato uno studio sulle concentrazioni di mercurio (Hg) nelle acque minerali naturali italiane in bottiglia. La ricerca 'Ultra-trace determination of total mercury in Italian bottled waters' (determinazione di ultra-tracce di mercurio nelle acque in bottiglia italiane) è stata pubblicata sulla rivista Chemosphere, in collaborazione con l’Istituto di nanotecnologia (Cnr-Nanotec), l’Università della Calabria (Unical), le Università Sapienza di Roma, degli Studi di Ferrara, Ca’ Foscari di Venezia e Magna Graecia di Catanzaro.

“Nel biennio 2014-2016 sono state raccolte e analizzate in laboratorio, con una tecnica analitica specifica per la determinazione del mercurio (Hg) in ultra-tracce, 244 acque confezionate in bottiglia di 164 marche, rappresentanti il 64% dell’intero mercato italiano. I dati raccolti forniscono informazioni fino ad oggi assenti, confermando i livelli trascurabili di Hg nelle acque in bottiglia italiane, circa mille volte inferiori rispetto al valore limite di 1 microgrammo per litro previsto dalla Direttiva Europea 2003/40/CE”, spiega Massimiliano Vardè del Cnr-Idpa. “Il mercurio è uno dei contaminanti più dannosi e indesiderabili, in particolare nell'ambiente acquatico. L’esposizione ad esso, anche a basse dosi, induce effetti avversi sul sistema nervoso centrale del feto, del bambino e dell’adulto e provoca, inoltre, significativa tossicità renale ed epatica, diminuzione della fertilità, alterazioni del sistema immunitario e danni al sistema cardiovascolare”.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates