Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Agenziadistampa.euEventiI Cammini del Lazio . Convegno a Montecassino

I Cammini del Lazio . Convegno a Montecassino

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il Presidente Enrico Panzini durante l'intervento


Martedi, 6 giugno, alle ore 17,00 presso l'Abbazia di Montecassino, nella Sala San Benedetto, si è tenuto il Convegno sulla Legge Regionale sui Cammini del Lazio. Questa legge, votata all'unanimità dal Consiglio Regionale del Lazio nel febbraio scorso, dispone in sostanza la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione della rete dei cammini del Lazio (Rcl). Di questa rete fanno parte i grandi itinerari culturali europei – come la via Francigena – i percorsi storici, religiosi, culturali e paesaggistici ritenuti meritevoli di tutela da leggi nazionali o regionali comprese le vie consolari. Tra queste ultime sia quelle che collegano Roma e il resto del territorio, sia le strade che immettono in queste ultime. Faranno parte della rete anche i percorsi escursionistici, quelli delle aree naturali protette e i pellegrinaggi di tradizione religiosa popolare centenaria nel cui itinerario è compresa una basilica. La legge riconosce quattro nuovi itinerari: il Cammino di San Benedetto, il Cammino di San Francesco, il Cammino della Luce-Via Amerina e il Cammino Naturale dei Parchi. Quest'ultimo è stato ideato, realizzato e fortemente sostenuto dal Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini.

Il Convegno ha visto la presenza di numerosi partecipanti e di un numeroso e attento pubblico. Dopo i saluti portati per conto della Comunità Monastica di Montecassino dal Reverendissimo Padre Abate Donato OGLIARI e dal Sindaco di Cassino Carlo Maria D'Alessandro, sono intervenuti il Presidente della Camera di Commercio di Frosinone Marcello Pigliacelli, il Presidente del Parco dei Monti Simbruini Enrico Panzini, il Consigliere Regionale e primo firmatario della legge Eugenio Patanè, hanno partecipato: L'Assessore all'Ambiente della Regione Lazio Mauro Buschini, il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, il Rettore dell'Università di Cassino Giovanni Betta, il Consigliere Regionale del Lazio Marino Fardelli; erano presenti il Direttore del Parco Dei Monti Simbruini Carlo Di Cosmo e i Consiglieri Comunali di Cassino Francesco Mosillo, Barbara Di Rollo, Massimiliano Mignanelli e Sarah Grieco che ha svolto la funzione di moderatrice del Convegno.

Tra le principali novità previste nella legge ci sono l'istituzione di una nuova struttura ricettiva extralberghiera chiamata "casa del camminatore" e la dichiarazione di interesse pubblico per i percorsi che entreranno nella rete, con possibilità di stipulare accordi per le servitù di passaggio o per la risoluzione di problemi urbanistici e paesaggistici.

Il Consigliere Regionale del Lazio, Eugenio Patanè, nel suo intervento, ha inoltre ricordato che nel provvedimento sono previsti due finanziamenti, uno di 100 mila euro per la parte corrente e l'altro di 600 mila euro in conto capitale che potranno essere utilizzati già nel biennio 2017-2018. Ha sottolineato che potranno beneficiare di questi finanziamenti gli Enti Locali (preferibilmente in forma associata), gli Enti Gestori delle Aree Naturali Protette Regionali, le Università, gli Enti Pubblici di Ricerca, le Associazioni e le Fondazioni senza scopo di lucro, i soggetti privati i cui beni ritenuti di interesse ricadono nelle aree territoriali interessate.

Gli enti locali inoltre, potranno predisporre progetti in partenariato o in collaborazione anche con soggetti privati.

Il Consigliere Patanè a ricordato che a promuovere, coordinare e gestire gli interventi sulla rete sarà l'Agenzia regionale per il turismo, che a sua volta potrà affidare a un ente gestore, di composizione mista pubblico-privata, le attività di gestione, manutenzione, valorizzazione e promozione degli itinerari culturali europei, degli itinerari riconosciuti dal Consiglio d'Europa e dei percorsi riconosciuti particolarmente meritevoli di tutela per legge. L'ente di gestione potrà, tra l'altro, disporre della titolarità dei diritti sul cammino, promuovere l'utilizzo di un unico logo da parte di tutte le strutture di accoglienza e disciplinare le modalità di merchandising.

Il Presidente del Parco dei Simbruini, Enrico Panzini, è intervenuto per presentare il "Cammino Naturale dei Parchi", ricordando che l'obiettivo principale è quello di creare un percorso diverso da quello a cui siamo abituati.

Nell'illustrarne lo sviluppo ha sommariamente descritto il percorso che sarà suddiviso in 25 tappe, da percorrere in 4 settimane che coinvolgerà 7 aree protette laziali e il Parco Nazionale del Gran Sasso in Abruzzo, con un percorso complessivo di 430 km che si snoderanno dai suggestivi resti del Colosseo di Roma fino alla Cattedrale di Colle Maggio dell'Aquila.

Un Cammino di trekking da Roma a L'Aquila passando per diversi comuni, paesi, e borghi, 42 per la precisione, per promuovere la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale delle piccole realtà.

Nel concludere l'intervento ha voluto ringraziare gli organizzatori del convegno e la Regione Lazio che con questa specifica legge ha dimostrato una volta di più sensibilità verso il nostro patrimonio naturale, ha inoltre sottolineato che si tratta di un cammino pensato non solo per escursionisti esperti, ma per chiunque voglia avventurarsi in un'esperienza benefica e rigeneratrice per anima e corpo, lontano dallo stress della vita quotidiana per riscoprire la parte più spirituale di noi stessi a contatto con la natura, la storia e le tradizioni gastronomiche locali.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

 

Intervista con Alfonso Verdú Pérez, capo missione dei progetti di MSF nella regione di Ouham.

 

In data 07-03-2007
Medici Senza Frontiere

Anno 4
Edizione Marzo 2007

Repubblica Centrafricana, dove le persone mangiano lo stesso cibo degli animali. 

Dalla fine del 2005 un inasprimento delle violenze perpetrate da forze filo e antigovernative nella parte settentrionale della Repubblica Centrafricana (RCA) ha provocato un massiccio sfollamento della popolazione. In questa zona i civili, sospettati di parteggiare per una delle due fazioni, sono vittime di ripetuti atti di violenza o restano coinvolti nel fuoco incrociato. Numerosi villaggi lungo le strade sono stati attaccati, saccheggiati o bruciati, costringendo gli abitanti alla fuga. Inoltre la popolazione civile subisce violenti attacchi anche dai banditi che approfittano dell'anarchia prevalente nell'area. Ad agosto 2006, Medici Senza Frontiere (MSF) ha iniziato ad operare nella regione di Ouham nella parte settentrionale della RCA. I team di MSF forniscono assistenza sanitaria primaria e secondaria nelle zone di Kabo e Batangafo.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates